Se ami lo stile vintage per il tuo soggiorno e gli altri ambienti del luogo in cui vivi, la stufa a legna è proprio quello di cui hai bisogno. Al di là della dimensione funzionale che la rende un elemento indispensabile per il riscaldamento dei locali, infatti, essa contribuisce a definire l’estetica del contesto in cui viene inserita.

Tra i trend più diffusi negli ultimi tempi c’è proprio quello che comporta la progettazione e la realizzazione di generatori di calore il cui look riporta alla mente il fascino del passato, per una rievocazione dei tempi che furono che è di sicuro sinonimo di eleganza e di raffinatezza.

Perché scegliere una stufa a legna

Grazie a una stufa di questo tipo si ha la possibilità di caratterizzare in modo impeccabile un salotto dal sapore rustico, magari con travi a vista e pareti in mattoni.

Insomma, le stufe a legna anche quando sono munite delle tecnologie di riscaldamento più moderne sanno riportare l’immaginazione e la fantasia indietro nel tempo: sono una preziosa fonte di un calore ecologico e classico, con un design che non passa inosservato e che regala un tocco in più. Un look di altri tempi che si può concretizzare, per esempio, attraverso un rivestimento in maiolica che può avere differenti colori, per un design sinuoso e dalle linee gradevoli come quelle degli arredi degli anni Cinquanta.

I materiali

stufa retrò

I pregi delle stufe a legna in stile vintage sono tanti, ma di sicuro una va individuato nella loro versatilità: esse, infatti, possono essere realizzate in una grande varietà di materiali che permettono di assecondare i gusti più diversi. Ecco, allora:

  • Le stufe a legna in ghisa
  • Le stufe a legna in acciaio
  • Le stufe a legna in ceramica
  • Le stufe a legna in maiolica
  • Le stufe a legna in pietra

Prendendo in esame i differenti stili, i modelli dal sapore retrò in genere sono lontani da un design troppo essenziale o minimal, ma vantano caratteristiche estetiche più vicine alla tradizione, per un gusto antico che non è mai un difetto ma costituisce un valore aggiunto. Non solo: le stufe a legna  sono in grado di integrarsi in qualunque ambiente, spiccando non solo in un locale con arredamento classico, ma anche in contesti più contemporanei.

Leggi anche Guida all’acquisto della stufa a legna

La tecnologia

Come avrai capito, anche quando l’estetica di una stufa a legna è improntata al passato e ai bei tempi che furono, questo non vuol dire che la sua tecnologia non sia all’avanguardia: il meglio da questo punto di vista è rappresentato dal riscaldamento a ventilazione forzata, che può essere eventualmente canalizzato negli altri locali della casa, con la convezione naturale e l’irraggiamento che costituiscono alternative interessanti ed efficaci. Le stufe a legna, realizzate in dimensioni differenti e dotate di accessori che cambiano a seconda dei modelli scelti, possono avere anche forme particolari: per esempio quella dei televisori di una volta, in versione smaltata o in versione antracite. Oppure quella di una radio d’antan, o ancora quella dell’oblò di una lavatrice.

Una casa country style

Come puoi intuire, non hai che l’imbarazzo della scelta. Alcuni materiali, poi, si rivelano più adatti di altri per suscitare ricordi del passato: il rame, l’acciaio inox e l’acciaio ferritico, per le loro caratteristiche, si adattano alla perfezione agli ambienti rustici, dove possono trovare posto in una stufa a legna che sostituisca i classici modelli in ghisa.

Gli arredi in stile country vengono di certo valorizzati da quei dispositivi che ricordano, dal punto di vista della forma, gli oggetti del passato. Un sapore di altri tempi che viene garantito anche dalle stufe artigianali. Se non hai problemi di budget e puoi permetterti di investire un bel gruzzolo per la scelta del dispositivo riscaldamento, puoi prendere in considerazione l’ipotesi di ricorrere a una stufa a legna dotata di sportello in ghisa e con il rivestimento in ceramica: un modello che sotto il profilo estetico può ricordare le stufe militari più antiche.

In alternativa, meritano di essere scoperte anche le stufe a legna realizzate in ceramica artigianale, che al di sotto del loro look all’antica nascondono un cuore moderno e tecnologico. Perché va bene la bellezza retrò, però poi in casa ognuno di noi vuole essere comodo e usufruire di un riscaldamento efficiente e che consumi poco.

La scelta dei colori

In genere quando si pensa agli arredi in stile country o agli ambienti dal tocco rustico la mente corre subito a colori caldi: le tonalità del rosso e del marrone, che rievocano il fuoco e il legno, sono sinonimo di

  • Comfort
  • Accoglienza
  • Famigliarità
  • Convivialità

Questo non vuol dire, però, che non si possano tentare altri accostamenti cromatici. In particolare, nel caso in cui tu voglia privilegiare le tinte più tenui avrai l’opportunità di rievocare le maioliche antiche più preziose. Il comfort degli ambienti della tua casa, infatti, non dipende solo dal modo in cui il calore viene emesso, ma anche dalla bellezza della stufa a legna e dalle sensazioni che essa è in grado di trasmettere attraverso la propria estetica. Come dire: va bene il rendimento termico elevato, ma a patto di non rinunciare a un look elegante, magari con linee sinuose.

La visione del focolare

stufa casa moderna

Uno degli elementi più importanti di una stufa in legna in stile retrò è il focolare: nel caso in cui esso sia protetto, è essenziale che la porta fuoco assicuri una visione perfetta. Il vetro curvo è solo uno dei tanti dettagli di design a cui devi prestare attenzione nella scelta del dispositivo riscaldante ideale per la tua abitazione: un vetro panoramico, magari munito di maniglia ergonomica, che ti regala lo spettacolo delle fiamme.

Come avrai capito, se vuoi arredare la tua casa in stile retrò, non c’è soluzione più adatta di una stufa a legna: che ne dici di dare uno sguardo alle proposte del nostro catalogo?